Aib. bibliocom 2001. i sistemi bibliotecari dateneo

Auto-archiviazione per la ricerca: problemi aperti e sviluppi futuri.

Antonella De Robbio

Delfino, A. De Robbio, P. Gradito, L. Lazzari, P. Il copyright elettronico nel contesto scientifico. Antonella De Robbio Home Page. I libri elettronici: pratiche della didattica e della ricerca. Open Archive per la comunicazione scientifica. Pubblicare sul web conviene?

Seminario Angela Vinay. Venezia, 5 aprile Progetti di digitalizzazione: vademecum on-the-fly. Vicenza, 14 novembre Virtual Reference Desk: Project of cooperation: debate, technical, agreeements and setting up of the working group. Thinking Globally - Acting Locally Medical libraries at the turn of an era. Cologne, Germany Poster Session. Congresso Nazionale, Perugia, luglio Programma "Informazione scientifica: come trovarla, dove aggiornarsi.

Un approccio pratico" Il copyright elettronico nel contesto scientifico.

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo

Presentazione del libro: Biblioteche in rete. Istruzioni per l'uso, di Fabio Metitieri e Riccardo Ridi. Milano, Bibliografica, Fiera del libroTorino, maggio Sabato 18 maggio Convegno " La biblioteca ibrida: verso un sistema informativo integrato " Milano, marzo Palazzo delle Stelline Metadati: parola chiave per l'accesso alla biblioteca ibrida.

Centro Linguistico di Ateneo di Padova: esperienze innovative e riflessioni per il futuro. Quali cataloghi per il recupero delle informazioni bibliografiche in linea ".

Sezione Sardegna. Sessione " Print on demand: una nuova frontiera per editori e biblioteche? Convegno " Il servizio di reference nell'era digitale " Bologna, 30 novembre-1 dicembre Associazione Italiana Biblioteche - Sezione Emilia-Romagna Risorse on line per la matematica nel virtual reference desk scientifico.

Padova, Hotel Sheraton, sabato 10 giugno Banche dati per la Medicina lucidi presentati.Standard-obiettivo per le reti" e "Gli strumenti per la formalizzazione delle reti" nell'ambito del Seminario di lavoro organizzato dalla Regione Toscana, U. Modelli, strumenti, esperienze in Italia, al convegno "Biblioteche e cooperazione", organizzato dalla Sezione Marche dell'AIB in concomitanza con l'assemblea regionale dei soci, tenutasi a Macerata il 19 aprile; Palermo - Intervento conclusivo dopo quelli di Alberto Petrucciani e Giorgio Lottonell'ambito della presentazione del volume Biblioteche e cooperazione.

Giornata delle biblioteche siciliane "La cooperazione oltre il catalogo: programmare, organizzare, misurare le reti di biblioteche", tenutasi a Palermo il 28 maggio; Torino - Intervento insieme a Cecilia Cognini e Alessandro Agustoni nell'ambito della presentazione del volume Biblioteche e cooperazione.

Via sabotino verona

Modelli, strumenti, esperienze in Italiaorganizzata dal Servizio Biblioteche della Regione Toscana, tenutasi il 26 novembre; Roma - Intervento conclusivo dopo quelli di Giovanni Solimine, Alessandra Cornero e Marcello Sardellinell'ambito della presentazione del volume Biblioteche e cooperazione.

Modelli, strumenti, esperienze in Italiaorganizzata dalla Sezione Lazio dell'AIB, tenutasi il 28 gennaio; Bologna - Intervento conclusivo dopo quelli di Mauro Guerrini e Paolo Tintinell'ambito della presentazione del volume Biblioteche e cooperazione. Giornata delle biblioteche siciliane dal titolo "Dal servizio di reference alla reference library. Modelli e suggerimenti per le biblioteche siciliane" organizzato dalla Sezione Sicilia dell'AIB e tenutosi a Catania il 21 novembre.

Spazi, servizi, risorse " tenutosi il giorno 20 maggio a Trento Roma - Moderatrice nella sessione "Biblioteche o piazze virtuali" nell'ambito di Librinnovandotenuto il giorno 28 aprile a Roma. Di seguito un resoconto della giornata realizzato dalla Compagnia del libro di TV con interviste ai relatori e un mio breve intervento: Crema - Intervento dal titolo "Biblioteche pubbliche: quali prospettive?

Methodological insights", nell'ambito del QQML, The 5th International Conference on Qualitative and Quantitative Methods in Librariestenutosi dal 4 al 7 giugno a Roma Bari - Intervento dal titolo "New librarianship: un futuro sociale per biblioteche e bibliotecari?

Nuovi modelli per nuovi servizi" I parte e II partenell'ambito del convegno "La biblioteca sociale: Dallo spazio sociale allo spazio partecipato", tenutosi l'11 aprile a Pistoia Milano - Intervento dal titolo " Biblioteche: accesso alla conoscenza tra dimensione locale e globale " alla tavola rotonda " Il ruolo delle biblioteche per l'accesso alla conoscenza: nuove tendenze ", nell'ambito di Bookstories.

Par sensor units

L'immagine delle biblioteche pubbliche dentro le indagini qualitative ", nell'ambito del Tecniche e strategie di condivisione ", tenuto il 16 marzo a Milano.Aggiornamento giugno Le ricerche bibliografiche. Information retrieval: strumenti e strategie.

Wasap org berdekatan

Opac e biblioteca virtuale. Biblioteche e Opac nel mondo. Biblioteche e Opac in Italia. Biblioteche e Opac europei. Le biblioteche e gli Opac statunitensi. Opac specializzati, archivi e musei. Oltre i cataloghi: i testi. Banche dati: archivi e host computer in Internet. Metarisorse generali e informazioni per bibliotecari. Principali acronimi utilizzati. Pack, Thomas. Internet per la didattica: dialogare a scuola col mondoMilano: Apogeo, Parmeggiani, Claudia.

Pascuzzi, Giovanni. Cyberdiritto 2. Pasqui, Valdo. Xml: una introduzione. Paul, Nora - Williams, Margot. Great scouts! Cyberguides for subject searching on the webPaula J. Hane editor, Medford: Information today, Pelizzari, Eugenio. Pellerey, Roberto.Saggi, recensioni, paperolesdedicato a uno dei maggiori bibliotecari italiani del secolo scorso.

Luigi Crocetti, nato nel a Giulianova, ha vissuto la professione bibliotecaria in vari contesti, ricoprendo diversi ruoli: bibliotecario statale, dirigente regionale, direttore del Gabinetto Vieusseux, insegnante universitario, presidente dell'Associazione italiana biblioteche AIBcoordinatore dell'edizione italiana della Classificazione decimale Dewey, direttore di riviste e collane.

Dobbiamo quindi essere grati a Laura Desideri e Alberto Petrucciani per aver delineato uno straordinario ritratto di Crocetti tramite la scelta di scritti su un totale di lemmi elencati nella bibliografia.

Credo d'aver partecipato anch'io a quest'insistenza, tanto tempo fa. In questo libro Crocetti trova la risposta convincente ai suoi dubbi sulle "biblioteche insieme storiche e pubbliche" e, con questa risposta, l'obiettivo da perseguire: "elaborare un criterio che le racchiuda entrambe in modo coerente".

Era una tematica che gli stava molto a cuore, ne avevamo parlato insieme a margine di un seminario sui libri antichi a Padova, nel maggio Casamassima sottolineava tuttavia, nel campo del restauro, una profonda differenza. La presidenza del Comitato interregionale bibliotecario era in capo allora all'assessore all'istruzione e alla cultura della Regione Toscana, Luigi Tassinari. Per le scelte catalografiche da adottare, il punto di riferimento fu rappresentato proprio da Crocetti, allora direttore del Gabinetto Vieusseux, come ha raccontato Nazareno Pisauri nel suggestivo articolo intitolato Lussuria e devozione.

Il convegno ebbe un'accoglienza talmente entusiastica da parte dei bibliotecari e degli archivisti che divenne la prima puntata di una serie durata dodici anni. Ne implica infatti molte altre. Saggi, recensioni, paperolesa cura di L.

Desideri e A. Petrucciani, Roma, Associazione italiana biblioteche, Crocetti, Una cultura di servizio per le biblioteche storiche? Crocetti, Biblioteche e conservazionein Le biblioteche di Luigi Crocetticit. Casamassima, L. Atti del convegnoa cura di I Deug-Su ed E. Crocetti, Archivi privati e intervento regionalein Le biblioteche di Luigi Crocetticit.

Materiali per l'applicazione della legge regionale sulle biblioteche degli enti locali o di interesse localea cura di R. Campioni e G. Tonet, Bologna, Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna,pp. Gli altri contributi sono stati ripubblicati in Le biblioteche di Luigi Crocetticit. Crocetti, Una legge contro le leggiin Leggi in bibliotecaa cura di R.

Pisauri, Lussuria e devozione"IBC. Informazioni", IV, pp. Crocetti, Parole introduttivein Conservare il Novecento. Convegno nazionale FerraraSalone internazionale dell'arte del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali marzo Attia cura di M. Messina e G. Zagra, Roma, Associazione italiana biblioteche,pp. Convegno Ferrara, Salone internazionale dell'arte del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali 31 marzo Attia cura di G.

Salone internazionale dell'arte del restauro, 27 marzo Atti del convegnoseguiti da Luigi Crocetti, La tradizione culturale italiana del Novecento e altri scrittia cura di L. Desideri e G. Zagra, Roma, Associazione italiana biblioteche, Crocetti, Biblioteche e archiviin Le biblioteche di Luigi Crocetticit. La Rivista IBC.

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod.Ridi, Riccardo La biblioteca digitale : definizioni, ingredienti e problematiche. Bollettino AIB, vol. The concept of digital library must not be confused with those, correlated but different, of virtual library and hybrid library.

The digital library is rather the borderline case of an hybrid library in which analogic documents and non-electronic services are set to zero. Among the documents of the digital library a distinction must be done between the primary digital collection, made up of documents that were originally published in electronic format, and the secondary digital collection, made up of subsequent digitalizations of original analogic documents.

The ingredients of every digital library are on the one hand its documentary collections and on the other the services supplied to its users. Among the main typologies of documents are the e-journals, the e-books, the open archives, the databases and the opacs. For every typology the main features and the fundamental problems under discussion nowadays are described.

In particular, with regard to opacs, the article deals with the problem of how to insert in them the descriptions of the RER remote electronic resources and of the LER local electronic resources owned or selected by the library. Moreover the main services of the digital library are presented: virtual reference service, print on demand, document delivery, acquisitions, loan, sign system, marketing, electronic reserve, data mining, discovery of plagiarism, selected dissemination of informations and documents, measurement of collection use, and communication among users.

Among the open issues related to the digital libraries, some are singled out as particularly crucial and therefore examined closely: access, conservation and preservation, standardization, interoperability, cooperation, evaluation, interfaces and information retrieval copyright, privacy, and metadata, both descriptive and semantic, and administrative and managerial.

The quantitative and qualitative explosion of digital information resources makes it indispensable to strengthen the tools, conceptual and technological, necessary to amalgamate and use at best the many ingredients of the digital library. The paper closes with a rich bibliography, partially annotated: items in Italian and English, particularly from tohalf of which available free on the web.

Il concetto di biblioteca digitale non va confuso con quelli, correlati ma distinti, di biblioteca virtuale e di biblioteca ibrida. La biblioteca digitale costituisce, piuttosto, il caso limite della biblioteca ibrida in cui documenti analogici e servizi manuali siano ridotti a zero.

Fra i documenti della biblioteca digitale occorre distinguere fra la collezione digitale primaria, costituita da documenti che sono stati pubblicati originariamente in formato elettronico e la collezione digitale secondaria, costituita dalle digitalizzazioni di originali analogici effettuate successivamente.

Fra le principali tipologie di documenti si ricordano gli e-journal, gli e-book, gli open archive, le banche dati e gli opac. Di ciascuna tipologia si forniscono le principali caratteristiche e si illustrano le problematiche attualmente sul campo.

In particolare, relativamente agli opac, si affronta la questione di come inserirvi la descrizione delle RER risorse elettroniche remote e delle REL risorse elettroniche locali possedute o selezionate dalla biblioteca.

Piacenza: La tribuna, Torino: Giappichelli, Biblioteche e cooperazione: modelli, strumenti, esperienze in Italia. Milano: Editrice bibliografica, Jorge Luis Borges. La Biblioteca di Babele Abstract Il presente lavoro mette in rilievo i flussi di mercato internazionale dei cataloghi in linea, negli ultimi anni, in relazione ai movimenti generati da fusioni e alleanze e in rapporto alla nascita di nuovi modelli tecnologici. Entrambi questi due fattori, economico e tecnologico, producono forti cambiamenti che si ripercuotono non solo sull'utenza ma hanno un impatto sicuramente notevole anche sulla nostra professione.

Sono prese in esame indagini effettuate Oltreoceano, in particolare ARL e Library Journalal fine di evidenziare le lacune nazionali, che si riconducono ad una mancanza di un'analisi seria sul mercato italiano degli OPAC. Molte altre entro l'anno si convertiranno ai nuovi sistemi.

La biblioteca digitale : definizioni, ingredienti e problematiche

A livello internazionale vere soluzioni innovative, per OPAC a valore aggiunto, si sono avute in relazione a portalizzazioni degli OPAC per effetto trainante dei fornitori di contenuti digitali, quali librerie virtuali e produttori di testi digitali. In tale ambiente sono sorte nuove figure per nuovi processi legati alla disseminazione di contenuti, i " content syndicators ", attraverso un meccanismo mutuato dal mondo del giornalismo, in emulazione dalle agenzie di stampa. Nulla di tutto questo spunta tra gli OPAC italiani.

Su questi campi i bibliotecari dovranno scendere in arena.

M78 rifle for sale

I ogni caso due le questioni tuttora problematiche da risolvere: la gestione e il controllo dei diritti che gravano sui contenuti e lo sviluppo cooperativo di tecnologia basata su standard. Progressi e nuove metodologie capaci di influenzare sia il versante della library technology sia le dinamiche di mercato, generalmente giungono dal mondo bibliotecario stesso.

Gli ambienti accademici, soprattutto statunitensi, si sono dati un gran da fare nello sviluppo di software per la portalizzazione di tipo MyLibrary. La parola chiave "integrazione" per poter funzionare e aprire le porte agli OPAC, deve essere abbinata ad altre chiavi di ricerca tra cui "metadati" e "openURL". Questo lavoro vuole quindi essere prima di tutto uno strumento di riflessione, una proposta su cui iniziare un dibattito serio e costruttivo sugli OPAC presenti nel nostro Paese.

I movimenti economici tra queste figure giocano un ruolo fondamentale per gli sviluppi tecnologici degli OPAC. Di ritorno, i nuovi sviluppi tecnologici segnano nuove mete per i giocatori nell'arena del mercato dei sistemi OPAC e di quanti girano attorno ad essi. I due fattori, economico e tecnologico, risultano strettamente connessi. In tutto questo trambusto di mercato pochi sono stati i cambiamenti tecnologici provenienti dal settore dei venditori di cataloghi in linea.

Nuovi prodotti sviluppati da parte dei produttori di sistemi si riconducono a soluzioni innovative per la personalizzazione degli OPAC o per la spedizione di contenuti all'utenza push technologies. E' importante andare a guardare i dati offerti da indagini effettuate Oltreoceano, in particolare quelle condotte da ARL, Association of Research Libraries 1 e i report annuali di Library Journal 2al fine di renderci conto di quali prodotti effettivamente hanno preso una posizione dominante rispetto ad altri, per determinati contesti.

Il presente lavoro vuole piuttosto mettere in rilievo i flussi di mercato in relazione ai movimenti generati da fusioni e alleanze e in rapporto alla nascita di nuovi modelli tecnologici. Entrambi questi due fattori producono forti cambiamenti che si ripercuotono non solo sull'utenza ma hanno un impatto sicuramente notevole anche sulla nostra professione.

Il quadro socio economico nel mercato internazionale degli OPAC A grandi linee nel mercato internazionale le grosse notizie tra il e il ricomprendono un paio di nuove corporazioni, tra le quali epixtech Ameritech Library Services che, al posto del vecchio sistema su mainframe NOTIS, propone Horizon, sistema adatto a varie tipologie amministrative di biblioteca, con vendite che hanno toccato quasi le installazioni, oltre alla presenza di Dynix che arriva quasi a installazioni.

Anche a questo specifico segmento di mercato degli OPAC scolastici, dovremo guardare in Italia con particolare attenzione.L'AIB nasce nel per iniziativa di un comitato promotore, presieduto dal senatore Pier Silverio Leicht [2] e composto da bibliotecari statali e degli enti locali, che propone al ministro dell'educazione nazionale la costituzione di un'associazione professionale bibliotecaria. La struttura istituzionale si articola in un Comitato esecutivo nazionale CEN di sette membri, in comitati esecutivi regionali CERpure di sette membri, affiancati dal collegio sindacale e dal collegio dei probiviri.

Tutti gli organi vengono eletti ogni tre anni. L'iscrizione all'Albo certificava la competenza professionale di chi ne faceva parte.

Nel gennaio l'AIB ottiene l'iscrizione nell'elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni non regolamentate art. A partire dalgrazie al lavoro di un'apposita Commissione, [4] l'AIB rilascia un'attestazione ai bibliotecari in possesso di specifici requisiti titoli di studio e competenze professionalie provvede a tenere aggiornato l'Elenco degli associati. Raccoglie e conserva, inoltre, tutte le pubblicazioni dell'Associazione e una collezione di immagini fotografiche di biblioteche.

La biblioteca, ad accesso libero, possiede volumi di monografie, periodici di cui 90 correnti, una collezione di letteratura grigia. Associazione italiana biblioteche. URL consultato il 5 febbraio Dizionario bio-bibliograficoRoma, Associazione italiana biblioteche,pp. URL consultato il 9 agosto URL consultato il 3 febbraio International Federation of Library Associations and Institutions. Rosa Maiello. Sito web. Ingresso della biblioteca.


thoughts on “Aib. bibliocom 2001. i sistemi bibliotecari dateneo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *